Caffè dei Costanti, serrande abbassate

Sono passati da lì un’infinità di personaggi famosi, sin da quando fu aperto. Correva l’anno 1804. Lo potevano frequentare solo i ceti più elevati della città. Col tempo, come è naturale, il Caffè si è aperto a tutti, conservando sempre il fascino del luogo antico e ricco di storia. Una storia che oggi si chiude, senza sapere se e quando continuerà. E’ un giorno triste, quello di oggi, per lo storico caffè aretino. La gestione di Pietro Brocchi, iniziata nel 2007, si conclude dopo che la banca, proprietaria dell’immobile, ha deciso di non rinnovare il contratto.

Condividi l’articolo

Vedi anche: