Cade da un palo della telefonia, gravissimo

Rimane ricoverato in prognosi riservata presso la terapia intensiva dell’ospedale di Perugia, l’uomo di 58 anni residente a Capolona, caduto da un’altezza di cinque metri mentre stava eseguendo lavori di manutenzione su un palo della telefonia. L’incidente è accaduto venerdì in tarda mattinata nella zona di Badia Petroia, piccola frazione umbra nel Comune di Città di Castello. Il 58enne aretino stava lavorando per una ditta incaricata da Telecom. Il palo di legno su cui stava eseguendo la manutenzione, secondo le prime ricostruzioni, si sarebbe spezzato, provocando la caduta dell’uomo con traumi importanti al torace e alla testa. Un collega che si trovava sul posto ha dato prontamente l’allarme. Subito dopo l’arrivo dei sanitari del 118, le condizioni dell’uomo sono apparse gravi, tanto che è stato attivato l’elisoccorso Pegaso per trasportarlo all’ospedale perugino di Santa Maria della Misericordia. Sul posto sono intervenuti anche i Carabinieri di Città di Castello e i tecnici del servizio di prevenzione e sicurezza sul lavoro della Usl 1 per i rilievi del caso.

Condividi l’articolo

Vedi anche: