Bullismo, dati preoccupanti

Un 13enne prima è stato minacciato da un gruppo di coetanei e poi derubato del cellulare, sul posto è intervenuta la polizia che ha intercettato i presunti autori del gesto, ossia tre ragazzi di età compresa tra i 13 e i 15 anni. I fatti sono accaduti nella tarda serata dello scorso sabato in un parco ad Arezzo.. A seguito della testimonianza raccolta dagli investigatori e degli accertamenti effettuati, fanno ancora sapere gli investigatori, è stato deferito all’autorità giudiziaria il ragazzo più grande del branco, già noto per analoghi episodi di bullismo ai danni di altri coetanei, mentre per gli altri due ragazzi, minori di 14 anni, è stata fatta una segnalazione al tribunale dei minori. Un episodio che parla gia da se e dice molto. Purtroppo le aggressione da parte di minori ad altri minori, in vari luoghi della città, negli ultimi tempi sono state frequenti. I numeri parlano chiaro se è vero che, secondo le analisi degli eperti, almeno il 50 per cento dei giovani in età compresa tra gli 11 e i 17 è stata vittima di bullismo e un buon numero nella stessa fascia autore. Un fenonemo da tenere sotto controllo ma anche da prevenire attraverso i centri specializzati in ascolto che anche nell’Aretino non mancano. Episodi di bullismo che peraltro si ricollegano anche alla movida violenta.

Condividi l’articolo