Bar chiuso per la seconda volta in due mesi

Nuova chiusura per un bar della zona Villaggio Dante di Arezzo, è la terza. Dopo il provvedimento dell’11 giugno scorso del questore, scaturito dall’accertamento di episodi di spaccio di cocaina che avvenivano all’interno del bar, è arrivato un altro provvedimento di sospensione dell’attività. Questa volta nel mirino sono finite le frequentazioni del del bar. Gli agenti di polizia hanno dimostrato la presenza all’interno di pregiudicati, tra le quali lo stesso albanese già arrestato per spaccio di stupefacenti nel corso dell’operazione della Squadra Mobile del giugno scorso, dalla quale era scaturito il precedente provvedimento di chiusura. Nel corso del controllo è stata accertata l’assenza non occasionale, del titolare della licenza e del suo rappresentante, con la presenza invece di persone che non avevano alcun titolo alla gestione del locale. Il controllo di venerdì 21 agosto ha permesso di appurare anche violazioni della normativa di prevenzione alla diffusione del Covid, tra cui la mancanza dei prodotti igienizzanti per il pubblico, l’assenza di adeguata cartellonistica informativa e soprattutto la mancanza di protezione con mascherina da parte dell’improvvisato gestore. Il locale dovrà rimanere chiuso per un mese.

Condividi l’articolo

Vedi anche: