Attenzione alle truffe

Avevano scelto il Casentino per commettere truffe con la tecnica del “resto”. Ma si sono trovati davanti un barista “sveglio” e due equipaggi dei carabinieri di Bibbiena che li hanno praticamente “chiusi” in viale Europa a Poppi. Nei guai sono finiti due uomini di origine romena di 26 e 28 anni, che già in passato si erano resi protagonisti di analoghi soprattutto nel Lazio. I due sono entrati in un bar, hanno consumato e pagato con una banconota molto piu’ alta di quanto speso. Il barista ha tuttavia chiamato i carabinieri che hanno denunciato i due per tentata truffa in concorso disponendo il foglio di via obbligatorio. Analogamente i Carabinieri della Compagnia di Bibbiena proprio in questi giorni – e in tal proposito mettono in guardia i cittadini – stanno trattando una serie di denunce da parte di venditori privati di oggetti online che ricevono domande di acquisto da parte di malintenzionati che, convincendo la vittima a recarsi presso un ATM (bancomat) per ricevere il pagamento, di fatto confondono la stessa ad effettuare bonifici e ricariche in loro direzione.

Condividi l’articolo

Vedi anche: