ASL prende gestione area Covid della RSA di Montevarchi

 

La Asl Toscana sud est subentra nella gestione dei pazienti positivi che sono presenti nella RSA di Montevarchi. E’ il cuore dell’accordo firmato nel pomeriggio dal direttore generale della Sud Est Antonio D’Urso e dal sindaco Silvia Chiassai.

 

“Il subentro ha preso il via oggi alle 18 e consente all’Azienda di occuparsi direttamente della gestione sanitaria degli ospiti Covid positivi, così come è stato fatto nelle scorse settimane nella RSA di Bucine – dichiara D’Urso – I pazienti No Covid  in carico alla RSA saranno trasferiti in altra struttura per assicurare la separazione dei percorsi”.

 

“Abbiamo scelto di tutelare al massimo sia gli ospiti positivi che quelli negativi – dichiara il sindaco Chiassai – La separazione dei percorsi all’interno della RSA di Montevarchi non è possibile, proprio da un punto di vista strutturale, e nel nostro Comune non ci sono al momento strutture da destinare agli ospiti No Covid. Con questo accordo, cerchiamo di garantire la migliore gestione dell’emergenza nell’esclusivo interesse degli anziani e delle loro famiglie”.

Condividi l’articolo