Archivio udienza preliminare

Morte all’Archivio di Stato di Arezzo, il pm Laura Taddei chiede il rinvio a giudizio per i tredici imputati accusati di omicidio colposo plurimo. L’udienza preliminare, calendarizzata in quattro parti con sentenza prevista ad aprile, si è aperta oggi in Tribunale ad Arezzo davanti al Gup Claudio Lara che ha respinto la richiesta, avanzata dalle parti civili, di citare in giudizio i ministeri dei beni culturali e degli Interni. L’udienza è proseguita con la requisitoria del pm Taddei che, basandosi sulle consulenze effettuate in fase di indagine, ha evidenziato come la morte di Filippo Bagni e Piero Bruni, i due dipendenti aretini di 55 e 59 anni uccisi dalla fuoriuscita di gas argon, sarebbe stata determinata da difetti legati al malfunzionamento e ad una manutenzione lacunosa ed ha chiesto il rinvio a giudizio per tutti. La morte dei due dipendenti avvenne il 20 settembre del 2018. Messi in allarme dal suono dell’impianto antincendio i due dipendenti accorsero sul posto e vennero uccisi da una fuoriuscita di gas

Condividi l’articolo

Vedi anche: