Anziano salvato con defibrillatore

Un uomo di 80 anni, in arresto cardiaco alle 9,40 di stamani al centro commerciale Setteponti, è stato salvato dal tempestivo intervento del personale  della struttura che ha impiegato il defibrillatore. Dopo pochi minuti sono giunti i sanitari della USL Toscana sud est che hanno stabilizzato il paziente e lo hanno trasportato in codice rosso nel reparto di emodinamica dell’Ospedale San Donato.

“Questa vicenda, dichiara Massimo Mandò, direttore del servizio emergenza Urgenza USL TSE, ci insegna e ci ricorda quanto sia importante la preparazione di tutti i cittadini alle emergenze che possono sempre accadere in tutti i luoghi. Da parte nostra continuiamo a specializzarci, a formarci e dotarci di strumenti sempre più efficaci e all’avanguardia.  Rimane, però, fondamentale la collaborazione del singolo cittadino, che nei primi istanti di un malore o incidente, può fare la differenza tra la vita e la morte. Saper usare il defibrillatore è il primo passo che ognuno di noi può compiere per intervenire in maniera risolutiva, qualora si trovi nelle vicinanze di una persona colpita da un arresto cardiaco”.

Condividi l’articolo

Vedi anche: