Annunciato lo sciopero della Dad

E’ il terzo venerdì consecutivo che il Comitato Priorità alla scuola organizza iniziative di mobilitazione contro la dad. Per domani, venerdì 26 marzo, il comitato aretino annuncia lo sciopero della didattica a distanza. Ad Arezzo e in oltre 60 città d’Italia il Comitato ha chiesto a studenti e docenti di astenersi dalla didattica online per chiedere la riapertura in sicurezza di tutti gli istituti scolastici, dal nido all’università, non oltre il 7 aprile.

 

La mobilitazione è stata indetta da Priorità alla Scuola in concomitanza con lo sciopero proclamato dai COBAS, a cui ha già dato la sua adesione il Coordinamento Nazionale Precari Scuola.

 

Priorità alla Scuola chiede che una parte consistente del Recovery Fund sia riservata al rilancio della Scuola pubblica, assieme all’immediata riduzione del numero di alunni/e per classe, fissando un tetto massimo di venti, il potenziamento del personale scolastico, con un piano di assunzioni e di stabilizzazione dei docenti precari e l’adeguamento degli spazi e degli edifici scolastici con ripristino di vecchi edifici e realizzazione di nuovi.

PAS AREZZO parteciperà alla mobilitazione di Firenze, ore 9.30, piazza Santissima Annunziata, ma per tenere viva la testimonianza in città di migliaia di bambini e ragazzi che sono a casa da ormai troppo tempo, ha posizionato degli striscioni con scritto LA SCUOLA NON INCIDE SUI CONTAGI RIAPRITE ORA! nelle seguenti scuole e Enti pubblici, per ricordare alle istituzioni le loro responsabilità nei confronti di tutti i cittadini e cittadine:

Cesalpino

Margaritone

IV Novembre

Severi

Piero Della Francesca

Liceo Classico

Liceo Scientifico

Istituto Fossomborni-Buonarroti

Liceo Colonna

Liceo Artistico

Ipsia

Itis

Comune

Provincia

Ufficio Scolastico Provinciale

Condividi l’articolo

Vedi anche: