Agnelli a Benigni: “castiglionesi 365 giorni all’anno”

“Da castiglionese doc mi aspetto piu che altro che viva la nostra città e non che mostri a singhiozzi l’attaccamento alle sue origini”. Così Mario Angelli, sindaco di Castiglion Fiorentino ha commentato la professione di attaccamento al paese natio da parte dell’attore e regista Roberto Benigni durante una recente trasmissione televisiva. “La nostra civiltà rurale e contadina non è una forma di aristocratica povertà come l’ha definita Roberto Benigni ma la straordinaria essenza del nostro attaccamento alle origini con o senza cachet e senza necessariamente presentare un film. Il fatto stesso che i castiglionesi si siano meravigliati per le belle parole usate da Benigni sulla sua città natale dimostra che non ha l’abitudine di citare Castiglion Fiorentino”.

Condividi l’articolo