Acceso albero a Montecchio

Rispettata la tradizione natalizia con l’accensione dell’albero di Natale a Montecchio Vesponi. Oltre 500 lampadine a led di ultima generazione, 400 per disegnare la forma dell’albero e 120 per formare delle “palle luminose” dislocate all’interno dell’alberto, oltre 650 metri di cavo elettrico e altrettanti di cavo di acciaio. Sono questi i numeri dell’Albero di Natale di Montecchio Vesponi che si è acceso questo pomeriggio alla presenza del sindaco di Castiglion Fiorentino, Mario Agnelli, il quale dopo aver premuto un pulsante ha acceso l’abero più grande della Toscana, secondo solo dopo quello di Gubbio. Ideato e realizzato dalla Polisportiva di Montecchio, l’installazione viene realizzata dal 1999 e “ogni volta chiama a raccolta un folto gruppo di volontari che ne curano l’allestimento” spiega Leonello Cangeloni presidente della Polisportiva. Dall’ingresso del castello fino al confine con la Sr71, con innumerevoli le luci che vengono disposte sulla collina in modo tale da rappresentare la figura esatta di un abete natalizio. Quest’anno, per la prima volta, e per festeggiare gli oltre 20 anni di questa iniziativa, sono state inserite delle luminarie all’interno del permietro dell’albero che lo impreziosiranno”. “Un altra bellissima tradizione sulla quale i volontari della Polisportiva Montecchio hanno sempre fortemente creduto, e la mia presenza vuole testimoniare il mio speciale apprezzamento per questo rinnovato impegno che non poteva assolutamente mancare in quest’anno così avaro di luce e di tante iniziative rimandate o annullate. Essere poi nell’hit parade degli alberi di Natale più grandi d’Italia rappresenta un ulteriore vanto per tutti”

Condividi l’articolo