A Firenze per la droga, la Municipale di Castiglioni li segue e arresta spacciatore

Da Castiglion Fiorentino fino a Porta al Prato a Firenze per arrestare uno spacciatore mentre cedeva 36 grammi di droga a due giovani castiglionesi. A fare il viaggio e a firmare l’arresto mentre lo spacciatore stava cedendo hashish ai due giovani, di cui uno minorenne, la polizia municipale di Castiglion Fiorentino che ha lavorato in stretta collaborazione con la squadra Antidroga della Polizia Municipale fiorentina. L’arrestato è un 33enne straniero non in regola con le norme di soggiorno, e con numerosi precedenti, già sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria quattro giorni a settimana. Il processo per direttissima questa mattina si è concluso con la convalida dell’arresto e il divieto di dimora in provincia di Firenze fino all’esito del procedimento. I due giovani acquirenti erano partiti in treno da Camucia ed essendo già noti agli agenti castiglionesi come “pendolari della droga” sono stati pedinati da una pattuglia fino all’arrivo a Firenze. Dalla stazione si sono diretti a piedi alla fermata della tramvia di Porta al Prato dove hanno trovato lo spacciatore pronto a vendere loro la droga in cambio di 150 euro. Dopo la perquisizione, il trentatreenne è stato trovato in possesso di ulteriori 9 grammi di hashish e altri 575 euro in banconote di piccolo taglio. Gli agenti della municipale castiglionese, in collaborazione con i colleghi di Cortona, hanno poi effettuato perquisizioni domiciliari a Camucia  dove i due abitano. Le indagini proseguono per verificare se si tratti di spacciatori che riforniscono giovani clienti nelle scuole castiglionesi.

Condividi l’articolo