I giovani della Chimera Nuoto brillano sulle lunghe distanze

I giovani nuotatori della Chimera Nuoto procedono spediti anche sulle lunghe distanze. Il gruppo degli Esordienti, accompagnato dal tecnico Alberto Bertuccini, ha partecipato a Livorno alla prova federale dedicata alle gare sugli 800 e sui 1.500 metri, una doppia specialità che in molti hanno affrontato per la prima volta nella loro carriera sportiva. La Chimera Nuoto è scesa in vasca con sedici atleti nati tra il 2002 e il 2004 che, confrontandosi con coetanei di tutte le società toscane, hanno gareggiato con l’obiettivo di ottenere i tempi per partecipare ai prossimi campionati regionali. Alla fine il miglior risultato porta la firma di Matteo Mannelli che nei 1.500 stile libero ha ottenuto un ottimo secondo posto, mentre nella gara femmine degli 800 stile libero sono rientrate tra le prime dieci della Toscana Giuditta Rachini e Isabella Trojanis. A concludere la squadra della Chimera Nuoto in gara a Livorno c’erano anche Chiara Baldesi, Simone Batistini, Arianna Bichi, Greta Beatrice Franci, Sara Galoppi, Mattia Gnagni, Elia Martini, Matilde Nannini, Anita Pascucci, Anne Marie Pescador, Alessia Rastrello, Francesco Rotondo e Alessandro Tavanti. «I nostri nuotatori hanno superato brillantemente anche la prova delle lunghe distanze – afferma Bertuccini. – Negli Esordienti della Chimera Nuoto vi sono tanti atleti che sono entrati da poco nell’agonistica e che stanno disputando le loro prime gare, dunque possiamo considerarci pienamente soddisfatti dei progressi tecnici e cronometrici che abbiamo riscontrato in questa occasione».

Condividi l’articolo