Consiglio comunale, intervento integrato a Pescaiola, decisioni sulla Tari

Approvata dal Consiglio Comunale con 28 voti favorevoli e un astenuto la delibera, su proposta della Giunta, relativa alla realizzazione di 15 alloggi di edilizia residenziale pubblica sovvenzionata e di un centro ricreativo a Pescaiola, nei pressi dell’ex mercato ortofrutticolo. I finanziamenti per la costruzione del complesso erano stati deliberati dalla Giunta Regionale nel 2011 e assegnati al Comune e ad Arezzo Casa. Il programma prevede, inoltre, la realizzazione di 11 alloggi di edilizia agevolata e 11 di edilizia residenziale libera.L’intero intervento costruttivo verrà realizzato dalla Ditta Coci srl in convenzione con Arezzo Casa e con il Comune. L’ultimazione dei lavori è prevista entro il 30 aprile 2020.

 

Utenze domestiche e non domestiche, due sole rate semestrali. Si riconferma l’articolazione 2018 della Tari, sulla linea di quella stabilita nel 2017. La tassa è gestita in proprio dal Comune di Arezzo dal 2016 tramite l’ufficio tributi. Gli inviti di pagamento saranno calcolati secondo le tariffe, contenute nella relativa delibera presentata in Consiglio Comunale su proposta della Giunta e approvata con 18 voti favorevoli.Le tariffe Tari si costruiscono a partire dal totale dei costi del servizio di gestione dei rifiuti. Quest’anno, rispetto al 2017, si registra una diminuzione del monte costi totale, da 16.968.255 a 16.584.919 euro. Conseguentemente per nessuna tipologia di utenze ci sarà un incremento della Tari nel corso del 2018 ma una riduzione media che, sommati i vari fattori, si assesterà intorno al 2,3%. 

Condividi l’articolo