Banconote false avvocato in manette

Aveva 24mila euro falsi e 4600 euro veri, tutti in banconote di varie pezzature, nascoste nella valigetta da lavoro, avvocato quarantenne di origine pugliese arrestato dalla polizia stradale di Arezzo insieme ad un 48enne che viaggiava con lui. Il fatto è accaduto ieri mattina lungo il tratto aretino dell’Autosole. Dai primi accertamenti dei poliziotti, che hanno fermato l’auto per un controllo, è risultato che l’avvocato aveva in corso la misura dell’affidamento in prova ai servizi sociali alla quale era stato condannato in precedenza e che per tale motivo non poteva lasciare la provincia di Bologna senza autorizzazione del magistrato di sorveglianza. I due a quel punto sono stati accompagnati in Questura mentre la loro auto è stata sottoposta a perquisizione. Nel bagaglio sono stati rinvenuti i 24mila euro falsi e i 4600 veri, questi ultimi probabile provento di spaccio di bancnote false. I due sono in carcere ad Arezzo a disposizione della magistratura mentre le banconote vere sono state depositate in un conto giudiziale aperto allo scopo presso un ufficio postale a disposizione della magistratura.

Condividi l’articolo

Vedi anche: