L’aretina Gianna Fracassi in pole position per entrare nella cabina di regia della nuova Cgil targata Landini

Un’aretina nella stanza dei bottoni della Cgil nazionale? Si apre il congresso del più grande sindacato italiano a basi, strada spianata per Maurizio Landini che dopo l’accordo raggiunto con Vincenzo Colla, non ha più rivali. L’ex segreterio della Fiom rileverà la carica che è stata negli ultini anni di Susanna Camusso. Tra i suoi più stretti collaboratori nella cabina di regia del sindacato “rosso” potrebbe entrare anche l’aretina Gianna Fracassi, già responsabile nazionale del settore scuola.  Attualmente è Segretaria confederale della Cgil. Dopo aver conseguito la laurea in Giurisprudenza, inizia a lavorare nella scuola: il suo percorso sindacale inizia proprio nella Cgil scuola di Arezzo, che guida a partire dagli anni 2000. Nel 2006 entra nella segreteria confederale della Cgil della stessa città. Poco dopo, nel 2007, passa alla guida della segreteria regionale della Flc Toscana,per poi trasferirsi nel 2009 a Roma ed entrare nella segreteria nazionale della Flc. Nel giugno 2014 viene eletta segretaria confederale della Cgil nazionale, per occuparsi di politiche economiche; politiche del clima e dell’ambiente; politiche del Mezzogiorno e fondi strutturali; politiche fiscali; Piano del lavoro e contrattazione territoriale per lo sviluppo; politiche per la ricostruzione (terremoto); politiche dello sviluppo urbano e della casa.

Condividi l’articolo