Due arresti dei carabinieri

 

DUE ARRESTI E QUATRO DENUNCE IN STATO DI LIBERTA’ DEI CARABINIERI DEL COMANDO PROVINCIALE DI AREZZO.

ANCHE NELL’ULTIMO FINE SETTIMANA E’ CONTINUATA SENZA SOSTA L’ATTIVITA’ DI CONTROLLO DEL TERRITORIO DEI CARABINIERI:

ARRESTATI 46ENNE TUNISINO PER SPACCIO DI STUPEFACENTI E 53ENNE DEL VALDARNO PER FURTO.

DENUNCIATI 40ENNE DELLA VALDICHIANA PER VIOLAZIONI ALLE NORME SUL LAVORO, 25ENNE TUNISINO E 30ENNE DI GROSSETO PER PORTO DI COLTELLO DI GENERE VIETATO, 44ENNE POLACCO E 56ENNE DI PERUGIA PER GUIDA IN STATO DI EBBREZZA ALCOLICA .

28ENNE MAROCCHINO, 21ENNE MOLDAVO, 19ENNE ALBANESE E 22ENNE DEL VALDARNO SEGNALATI PER DETENZIONE DI STUPEFACENTI PER USO PERSONALE.

 

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Arezzo hanno tratto in arresto un 46enne, tunisino, senza fissa dimora, per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti.

Verso le 17 del 4 settembre scorso, nell’ambito di specifici servizi disposti per contrastare la diffusione degli stupefacenti, i militari dell’Arma, nei pressi del parco Pionta, notavano l’uomo mentre nascondeva qualcosa all’interno del tronco di un albero.

I Carabinieri, prontamente intervenuti, bloccavano il 46enne e recuperavano, occultato, un involucro contenente 20 grammi di eroina, e 5 dosi di cocaina, già confezionati.

Nell’ambito dello stesso servizio un 28enne marocchino, trovato in possesso di una modica quantità di hascisc veniva segnalato all’Autorità Amministrativa per detenzione per uso personale di stupefacenti.

L’arrestato veniva tradotto dai Carabinieri presso la casa circondariale di Arezzo e, avendo fornito generalità false, veniva anche denunciato per false dichiarazioni a Pubblico Ufficiale sulla propria identità personale.

 

Il 5 settembre 2015 i  Carabinieri della Stazione di Castelnuovo dei Sabbioni hanno tratto in arresto una 53enne del Valdarno, nei cui confronti l’ufficio esecuzioni penali della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Velletri aveva emesso un ordine di esecuzione pena, dovendo scontare tre anni, cinque mesi e ventinove giorni per furto aggravato.

Il provvedimento scaturisce da fatti verificatisi in provincia di Roma nel maggio 2005 e nell’aprile del 2008.

L’arrestata è stata tradotta dai Carabinieri presso la casa circondariale di Firenze Sollicciano.

 

Il 5 settembre 2015 i Carabinieri della Stazione di Terontola, unitamente a quelli del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Arezzo, nell’ambito di servizi effettuati in coordinamento con la Direzione Territoriale del Lavoro di Arezzo, hanno effettuato il controllo di una azienda agricola del Valdarno, rilevando, a carico del titolare, una infrazione al decreto legislativo numero 81/2008 e contestando sanzioni amministrative per circa 17.000 euro.

 

Il 5 settembre 2015 i Carabinieri della Compagnia di Arezzo hanno denunciato per porto ingiustificato di arma da taglio un 25enne tunisino e un 30enne di Grosseto, sorpresi in possesso di coltelli a serramanico.

 

Sempre i Carabinieri della Compagnia di Arezzo hanno denunciato un 56enne della provincia di Perugia per guida in stato di ebbrezza alcolica, poiché, fermato ad un posto di controllo alla guida della propria autovettura, veniva sorpreso con un tasso di alcol nel sangue superiore ai limiti della norma.

 

Sempre dai militari di Arezzo venivano segnalati all’Autorità Amministrativa per detenzione di stupefacente per uso personale un 21enne, moldavo, residente in Valtiberina, un 19enne albanese, residente in Valtiberina e un 22enne del basso Casentino, trovati in possesso di modiche quantità di hascisc.

 

Nell’ambito del contrasto al fenomeno della prostituzione su strada, i Carabinieri di Arezzo hanno contestato, a una meretrice e a un cliente, due contravvenzioni ai sensi dell’articolo 19 del regolamento di Polizia Urbana del Comune di Arezzo.

 

I Carabinieri della Stazione di Terontola hanno denunciato in stato di libertà un 44enne, polacco, residente in Valdichiana, per guida in stato di ebbrezza alcolica.

Verso le due del 6 settembre 2015, nell’ambito di specifici servizi di controllo della circolazione stradale, i militari dell’Arma fermavano in località Vallone di Cortona, l’uomo, che era alla guida della propria autovettura, con un tasso di alcol nel sangue di oltre 2 grammi per litro. Allo stesso veniva ritirata la patente di guida.

 

comunicato stampa

Condividi l’articolo

Vedi anche: