La città del futuro? Parola ai cittadini

Sono 165 i contributi arrivati dai cittadini aretini al proprio Comune per la revisione degli strumenti urbanistici. Il percorso avrebbe dovuto scadere il 30 settembre, ma l’amministrazione ha deciso di prorogare i termini fino al 31 ottobre. L’obiettivo è quello di raccogliere altrettante indicazioni che possano dare un quadro più esauriente circa l’orientamento dei cittadini per lo sviluppo della città nei prossimi  dieci anni.

La maggioranza delle indicazioni arrivate finora riguardano la viabilità e la mobilità in generale, 92 in tutto. Poi ci sono le osservazioni sull’abitare, finora 37 e 18 per il verde pubblico.

Condividi l’articolo