Cinque medaglie internazionali per il Centro Taekwondo Arezzo

Il Centro Taekwondo Arezzo apre il nuovo anno con cinque medaglie internazionali. Con due argenti e tre bronzi, la società aretina ha bagnato nel migliore dei modi il proprio debutto all’Insubria Cup, una delle più importanti competizioni italiane che a Brescia ha visto combattere 1.560 atleti di 163 squadre di una decina di nazioni di tutta Europa. Per il Centro Taekwondo Arezzo si trattava della prima partecipazione ad una gara di livello internazionale, ma i giovani talenti del maestro Andrea Rescigno sono subito riusciti a lasciare il segno e, dimostrando padronanza di molte delle più spettacolari tecniche della disciplina, hanno meritato gli applausi di tanti addetti ai lavori. I migliori risultati sono arrivati nei -24 kg degli Esordienti A dove gli aretini hanno ottenuto ben due medaglie: l’argento con Mattia Martini e il bronzo con Andrea Barbagli. Entrambi gli atleti sono stati protagonisti di un cammino impeccabile in cui hanno superato agevolmente tutti gli avversari incontrati, arrendendosi in finale e in semifinale contro lo stesso avversario che, più esperto e fisicamente più grande, ha poi vinto l’oro. Una positiva sorpresa è arrivata da Lorenzo Franchi che, nei -26 kg degli Esordienti B, è stato protagonista di una serie di combattimenti coraggiosi e caparbi che gli hanno permesso di arrivare fino alla semifinale dove si è arreso per due soli punti di fronte al vincitore della categoria, mettendosi al collo una medaglia di bronzo che lo ha consacrato tra le promesse del taekwondo giovanile italiano. «Barbagli, Franchi e Martini – commenta Rescigno, – sono stati eccezionali, dimostrando tecnica e carattere in ogni incontro disputato. Nelle loro categorie siamo risultati come la squadra da battere e abbiamo ottenuto tre medaglie di assoluto valore che, probabilmente, non rendono effettivo merito a quando dimostrato nei combattimenti».

A chiudere la rassegna dei medagliati sono stati nei Cadetti A Allegra Ginestroni con l’argento nei +59 kg e Alex Botnari con il bronzo nei -44 kg, ma il gruppo del Centro Taekwondo Arezzo ha ben figurato anche con altri atleti come Asia Geppetti che, all’esordio nei -33 kg dei Cadetti B e debilitata da un virus, ha tenuto testa ad avversarie più esperte. A chiudere la squadra aretina sono stati infine Alessia Conti, Thomas Geppetti, Mirco Vannini ed Emanuele Zampella. «L’Insubria Cup – continua Rescigno, – ha confermato la rapida crescita dei nostri giovani atleti che, in poco tempo, hanno dimostrato le doti per combattere anche in una gara di livello internazionale. Questi risultati ci fanno ben sperare per il proseguo della stagione e ci forniscono i giusti stimoli per prepararci in vista del prossimo impegno, cioè il Campionato Interregionale Ligure di Genova».

Condividi l’articolo