Frazioni e periferie, urgono interventi per la sicurezza stradale

Bene le strisce pedonali illuminate nel centro, ma ora diventa necessario pensare anche agli attraversamenti e alla viabilità di frazioni e periferie. La richiesta arriva dai Popolari per Arezzo che invitano l’amministrazione ad iniziare a rivolgere attenzioni e risorse anche verso la sicurezza del resto del territorio comunale. Il recente impegno di oltre 50.000 euro ha infatti riguardato esclusivamente la città senza prendere in considerazione le strade delle frazioni dove la velocità delle auto è spesso più sostenuta, dove il traffico è maggiore e dove le strisce risultano in molti casi rovinate e poco visibili. Casi emblematici sono la pericolosa Sr71 o la dissestata strada di Ristradella. Ad emergere è l’esigenza di un piano di interventi per la segnaletica verticale e orizzontale, oltre alla previsione di nuovi strumenti deterrenti per limitare la velocità.

Condividi l’articolo