Alessandro Haber e Lucrezia Lante della Rovere agli Antei di Pratovecchio

Prosegue al Teatro degli Antei di Pratovecchio  la stagione di prosa promossa dall’Amministrazione Comunale di Pratovecchio Stia e dalla Fondazione Toscana Spettacolo.Venerdì  19 gennaio  (ore 21.00)  va in scena Il Padre di Florian Zeller, uno dei più quotati giovani commediografi francesi, proposto da Goldenart Production con la regia di Piero Maccarinelli.Protagonisti  Alessandro Haber e Lucrezia Lante Della Rovere, padre e figlia alle prese con un grosso problema: quello del cambiamento della personalità di lui a causa dell’Alzheimer.Con ironia e delicatezza, Zeller racconta lo spaesamento di un uomo la cui memoria inizia a vacillare e a confondere tempi, luoghi e persone. Con grande abilità l’autore ci conduce a vivere le contraddizioni in cui il protagonista incappa, perdendo a poco a poco le sue facoltà logico-analitiche e non riuscendo più a distinguere il reale dall’immaginario.Andrea è un uomo molto attivo, nonostante la sua età, ma mostra i primi segni di una malattia che potrebbe far pensare al morbo di Alzheimer. Anna, sua figlia, che è molto legata a lui, cerca solo il suo benessere e la sua sicurezza perciò lo invita a stabilirsi a casa sua. Ma le cose non vanno del tutto come previsto. Tutto a poco a poco va scomparendo: i punti di riferimento, i ricordi, la felicità della famiglia. La perdita dell’autonomia del padre, Andrea, progredisce a tal punto che Anna è costretta a dover prendere decisioni al suo posto e contro la sua volontà.La sapiente penna di Zeller riesce a descrivere una situazione che, seppur tragica per la crescente mancanza di comunicazione causata dalla perdita di memoria, viene affrontata con leggerezza e con amara e pungente ironia.

Condividi l’articolo