Gli occhi di Bowie

“See these eyes so green I can stare for a thousand years.. Colder than the moon.. It’s been so long.. And I’ve been putting out fire ..With gasoline.”

“Guarda questi occhi così verdi ..Posso fissarli ancora per un migliaio di anni ..Più freddo della luna.. È passato tanto tempo.. E ho spento il fuoco.. Con la benzina.”

Cat People – David Bowie

Con la sua musica, le sue numerose personalità, con la teatralità della sua esistenza, David Bowie ha trasformato la sua intera vita in una vera e propria opera d’arte. Il camaleontico Bowie che sceglie di volta in volta i suoi costumi attraverso i quali convogliare il flusso della sua creatività, adottando nuove identità, intraprendendo nuove fasi e producendo contemporaneamente musica sempre più avanguardistica.

Una delle peculiarità fondamentali del musicista inglese erano i suoi occhi. Bowie riuscì a trasformare un difetto in uno dei suoi tratti caratteristici più noti, contribuendo ad esaltare la sua spiccata personalità.Ma per quale motivo David Bowie aveva gli occhi di colore diverso? Precisiamo che diverso non era il colore degli occhi ma la grandezza della pupilla ed è proprio da questa diversità di grandezza che deriva l’impressione di una differenza cromatica. Nel 1962, nella piena adolescenza, Bowie fu colpito da un pugno da parte dell’amico artista George Underwood per via di una ragazza. Il pugno provocò una paralisi permanente della pupilla. Esteticamente ciò determinò una dilatazione della pupilla e una conseguente percezione di un occhio più scuro rispetto all’altro. Nonostante la spiacevole storia, i due rimasero comunque amici e dopo una prima esperienza adolescenziale musicale con la band “George and the Dragons” composta da Underwood, Bowie e Peter Frampton, band che si sciolse a seguito di tale episodio, Underwood intraprese la carriera di grafico realizzando copertine di dischi di vari autori tra cui quelle di due dischi di Bowie: “Hunky Dory” e “The Rise and The Fall of Ziggy Stardust and the Spiders from Mars”.

#TeletruriaGiovani è un nuovo progetto coordinato da Teletruria, nato dalla volontà di dare voce ai giovani. Il team di #TeletruriaGiovani è formato esclusivamente da ragazzi under 40 non giornalisti che, per il gusto di scrivere e per la passione di condividere le loro esperienze, hanno deciso di curare delle rubriche tematiche. I ragazzi sono tutti volontari e scelgono in autonomia i temi su cui scrivere.

Condividi l’articolo