Arrestato il giovane spacciatore che si era lanciato dal cavalcavia

E’ stato arrestato per detenzione e spaccio di droga il 24enne nigeriano che ieri si è lanciato dal cavalcavia nei pressi della stazione di Arezzo per evitare di essere fermato dai carabinieri in borghese a cui precedentemente aveva offerto droga. Il giovane era stato sorpreso on un 23enne pakistano a spacciare nella zona di Campo Marte nei pressi della stazione aretina dai carabinieri impegnati in una serie di controlli in borghese. I due giovani hanno proposto ai militari dell’Arma di acquistare alcune dosi di cocaina, poi, quando si sono resi conto dell’errore il 23enne si è fatto arrestare, il 24enne è fuggito lanciandosi nel vuoto. Nella caduta si è fratturato tibia e perone della gamba destra. I due giovani sono stati tratti in arresto per spaccio di sostanze stupefacenti e, il nigeriano, anche per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale poiché un arabinieri ha riportato, a seguito dell’aggressione, lesioni giudicate guaribili in 7 giorni per trauma al polso sinistro. Il 24enne si trova in ospedale dove sarà sottoposto ad un intervento chirurgico.

Condividi l’articolo