Crack BancaEtruria, direttori nel mirino

Il Corriere della Sera torna a parlare della vicenda legata al crack di Banca Etruria. Stamani in prima pagina il quotidiano milanese da per certo il rinvio a giudizio di trenta direttori di filiale che avrebbero ingannato i loro clienti nella sottoscrizioni delle obbligazioni subordinate. Stessa sorte, ma in un secondo momento, toccherà ai maggiorenti di via Calamandrei. dalla Procura aretina stretto riserbo e nessuna conferma.

Condividi l’articolo

Vedi anche: