Piter Polverini, rinviato conferimento incarico per le perizie

Rinviato al 14 aprile il conferimento dell’incarico ai consulenti che dovrano effettuare le perizie medico-legale e psichiatrica su Piter Polverini, il 25enne di San Giustino Umbro che nella notte tra l’undici e il dodici luglio scorso uccise, come lui stesso ha ammesso in aula, la 40enne Catia Dell’Omarino trovata da un passante il giorno dopo lungo il torrente Afra a Sansepolcro  Questo pomeriggio il Gup del Tribunale di Arezzo Piergiorgio Ponticelli si è visto costretto al rinvio dal momento che uno dei periti Roberto Testi della Asl di Torino non avendo ricevuto la notifica non si è presentato. I consulenti scelti dalla procura per la doppia perizia (medico legale e psichiatrica) sono Liliana Dell’Osso, responsabile del servizio psichiatria dell’ospedale di Pisa e Marco Di Paolo, primario di medicina legale a Pisa. Il Gup ha invece nominato lo psichiatra Roberto Biagiotti e il medico legale Roberto Testi dell’Asl di Torino. Il conferimento avverrà il 14 aprile alle 12 presso il Tribunale di Arezzo. Il processo, svoltosi con il rito abbreviato, si è fermato dopo la richiesta di una condanna a 15 anni da parte del pm Julia Maggiore dal momento che il Gup ha deciso per le perizie prima di pronunciare un verdetto che arriverà probabilmente a fine luglio o a settembre. Questa mattina erano presenti in aula l’imputato e il padre che ha atteso il figlio fuori dall’aula con il cagnolino.

Condividi l’articolo

Vedi anche: