Sentenza truffe crac Etruria, appuntamento a fine mese

Si è svolta questa mattina l’udienza del filone truffe legate al crac di Banca Etruria. Il dibattimento ha visto protagonisti i difensori che hanno pronunciato le ultime arringhe con le quali è stata richiesta l’assoluzione per i 14 imputati accusati di aver truffato i risparmiatori non informandoli sui rischi delle obbligazioni subordinate emesse dalla Bpel in due tornate, nel luglio e nell’autunno del 2013, e poi azzerate dal decreto salvabanche. Il prossimo 30 settembre ci saranno le repliche e nella stessa giornata il giudice Angela Avila, presidente del collegio, ha prospettato la pronuncia della sentenza.

Condividi l’articolo

Vedi anche: