Iniziata ad Anghiari la distribuzione dei pacchi alimentari

Il comune di Anghiari si è attivato da subito per garantire un sostegno alle famiglie in difficoltà e grazie al rapporto di forte collaborazione con il volontariato, i primi pacchi alimentari sono già stati consegnati – ha dichiarato il sindaco Alessandro Polcri – abbiamo inoltre stabilito i criteri da seguire per la distribuzione dei buoni spesa, e linee guida sono state condivise con le opposizioni. Per le persone che non rientrano nella normativa ma che si trovano comunque in difficoltà, saranno attivati percorsi personalizzati, in modo che nessuno venga lasciato indietro”.

 

I buoni spesa sono destinati ai nuclei familiari in difficoltà e vengono utilizzati per l’acquisto di generi alimentari o prodotti di prima necessità. Il modulo per richiederne l’erogazione sarà on line nelle prossime ore sul sito del comune di Anghiari. La concessione degli interventi di assistenza economica avviene entro i limiti complessivi delle risorse trasferite al Comune di Anghiari in attuazione dell’ Ordinanza Cdpc n. 658 del 29 marzo 2020.

Intanto è possibile contattare il numero telefonico dell’ufficio comunale 0575 789913, dalle 9,30 alle 13.00, dal lunedì al venerdì. Oppure richiedere informazioni a questo indirizzo maile.borghesi@comune.anghiari.ar.it.

Già alcune attività commerciali anghiaresi hanno aderito al progetto rendendosi disponibili a ricevere buoni spesa per l’acquisto dei generi di prima necessità. 

Le domande devono essere presentate entro il 30 aprile non appena pubblicato nel sito del comune l’apposito modulo. Il sistema di valutazione ed evasione delle stesse domande avverrà in ordine cronologico ed è previsro un mese di tempo dall’attribuzione del buono per poterne usufruire. Le informazioni richieste nel modello di autocertificazione per accedere ai buoni spesa sono: generalità del richiedente; informazioni sui componenti del nucleo familiare (numero ed età componenti ed eventuali fragilità al loro interno); condizioni lavorative; consistenza dei conti correnti bancari e postali quale sommatoria dei valori del saldo contabile attivo al lordo degli interessi; fruizione di altri sostegni o contributi pubblici percepiti; condizione abitativa e patrimonio immobiliare; reddito complessivo del nucleo familiare al 31 marzo 2020; accesso del nucleo familiare ad altri servizi sociali. 

Si ricorda che è possibile presentare un’unica domanda per nucleo familiare. I dati forniti nel modello di autocertificazione verranno sottoposti a verifica a campione.

 

COSA È IL BUONO SPESA? Il buono spesa è un titolo di acquisto finalizzato a reperire «generi di prima necessità». L’importo del buono spesa varia da 200 a 500 euro al mese a seconda  del numero dei componenti il nucleo familiare: 1 persona 200 euro, 2 persone 300 euro, 3 persone 400 euro, 4 persone 450 euro, 5 persone od oltre 500 euro. I buoni spesa saranno erogati in vouchers stampati ciascuno per un valore di 25 euro per facilitarne l’uso nella pratica.

CHI PUÒ BENEFICIARE DEI BUONI SPESA? I nuclei familiari in possesso dei determinati requisiti: 

A) Requisito della residenza: è necessaria la residenza nel Comune di Anghiari o il domicilio qualora, a seguito del sopravvenire dell’emergenza epidemiologica CoViD-19, non sia più potuto rientrare nel comune di residenza

Il comune di Anghiari si è attivato da subito per garantire un sostegno alle famiglie in difficoltà e grazie al rapporto di forte collaborazione con il volontariato, i primi pacchi alimentari sono già stati consegnati – ha dichiarato il sindaco Alessandro Polcri – abbiamo inoltre stabilito i criteri da seguire per la distribuzione dei buoni spesa, e linee guida sono state condivise con le opposizioni. Per le persone che non rientrano nella normativa ma che si trovano comunque in difficoltà, saranno attivati percorsi personalizzati, in modo che nessuno venga lasciato indietro”.

 

I buoni spesa sono destinati ai nuclei familiari in difficoltà e vengono utilizzati per l’acquisto di generi alimentari o prodotti di prima necessità. Il modulo per richiederne l’erogazione sarà on line nelle prossime ore sul sito del comune di Anghiari. La concessione degli interventi di assistenza economica avviene entro i limiti complessivi delle risorse trasferite al Comune di Anghiari in attuazione dell’ Ordinanza Cdpc n. 658 del 29 marzo 2020.

Intanto è possibile contattare il numero telefonico dell’ufficio comunale 0575 789913, dalle 9,30 alle 13.00, dal lunedì al venerdì. Oppure richiedere informazioni a questo indirizzo maile.borghesi@comune.anghiari.ar.it.

Già alcune attività commerciali anghiaresi hanno aderito al progetto rendendosi disponibili a ricevere buoni spesa per l’acquisto dei generi di prima necessità. 

Le domande devono essere presentate entro il 30 aprile non appena pubblicato nel sito del comune l’apposito modulo. Il sistema di valutazione ed evasione delle stesse domande avverrà in ordine cronologico ed è previsro un mese di tempo dall’attribuzione del buono per poterne usufruire. Le informazioni richieste nel modello di autocertificazione per accedere ai buoni spesa sono: generalità del richiedente; informazioni sui componenti del nucleo familiare (numero ed età componenti ed eventuali fragilità al loro interno); condizioni lavorative; consistenza dei conti correnti bancari e postali quale sommatoria dei valori del saldo contabile attivo al lordo degli interessi; fruizione di altri sostegni o contributi pubblici percepiti; condizione abitativa e patrimonio immobiliare; reddito complessivo del nucleo familiare al 31 marzo 2020; accesso del nucleo familiare ad altri servizi sociali. 

Si ricorda che è possibile presentare un’unica domanda per nucleo familiare. I dati forniti nel modello di autocertificazione verranno sottoposti a verifica a campione.

 

COSA È IL BUONO SPESA? Il buono spesa è un titolo di acquisto finalizzato a reperire «generi di prima necessità». L’importo del buono spesa varia da 200 a 500 euro al mese a seconda  del numero dei componenti il nucleo familiare: 1 persona 200 euro, 2 persone 300 euro, 3 persone 400 euro, 4 persone 450 euro, 5 persone od oltre 500 euro. I buoni spesa saranno erogati in vouchers stampati ciascuno per un valore di 25 euro per facilitarne l’uso nella pratica.

CHI PUÒ BENEFICIARE DEI BUONI SPESA? I nuclei familiari in possesso dei determinati requisiti: 

A) Requisito della residenza: è necessaria la residenza nel Comune di Anghiari o il domicilio qualora, a seguito del sopravvenire dell’emergenza epidemiologica CoViD-19, non sia più potuto rientrare nel comune di residenza

B) Requisiti occupazionali che danno diritto alla priorità dell’intervento sociale : modifica della condizione occupazionale dei componenti del nucleo familiare dovute allo stato di emergenza epidemiologica CoViD-19 (per lavoratori dipendenti a tempo indeterminato e determinato, autonomi, intermittenti, a chiamata, disoccupati o inoccupati)

C) Requisiti economici: saldo contabile attivo in depositi e conti correnti bancari e postali intestati ai membri del nucleo familiare al 31 marzo 2020 non superiore a 5.000 euro, accresciuto di 2.000 euro per ogni componente del nucleo familiare successivo al primo, fino a un massimo di € 10.000,00.

occupazionali che danno diritto alla priorità dell’intervento sociale : modifica della condizione occupazionale dei componenti del nucleo familiare dovute allo stato di emergenza epidemiologica CoViD-19 (per lavoratori dipendenti a tempo indeterminato e determinato, autonomi, intermittenti, a chiamata, disoccupati o inoccupati)

C) Requisiti economici: saldo contabile attivo in depositi e conti correnti bancari e postali intestati ai membri del nucleo familiare al 31 marzo 2020 non superiore a 5.000 euro, accresciuto di 2.000 euro per ogni componente del nucleo familiare successivo al primo, fino a un massimo di € 10.000,00.

Condividi l’articolo

Vedi anche: