Ghinelli a Tacconi:”Grazie per quello che state facendo”. Polizia Locale scopre uno in quarantena fuori casa

I due contagiati in più ad Arezzo città non regalano il sorriso ad Arezzo. Uno è legato alla catena di Agazzi, mentre l’altro è un paziente oncologico che ha ha avuto il contatto in Romagna. Anche il leggero margine che arriva dalla Provincia obbliga tutti alla prudenza. La lettura dei grafici porta un quadro interessante e la previsione dei contagiati si vede dalla curva che si registra un leggero peggioramento del quadro previsto. “Purtroppo abbiamo ancora tempo per la crescita zero”. Nel giorno della consapevolezza dell’autismo il sindaco ha fatto vedere un trailer prodotto dalla Poti Pictures, che ha ben presentato il valore di questa giornata. L’ospite di giornata è notato il responsabile delle Malattie Infettive Danilo Tacconi. Il medico ha informato che nel settimo assist che  è stato allestito, ci sono 50 pazienti. Il dato delle RSA ha alzato la cifra. Ma il quadro comparato con le realtà del Nord, porta per la nostra zona  delle proporzioni meno gravi. “Eravamo poco a conoscenza sul ruolo degli asintomatici, e oggi sappiamo che l’infezione si può trasmettere anche con la presenza degli stessi”. L’organizzazione predisposta ha portato ad avere pochi pazienti in rianimazione, e questo è un aspetto da non sottovalutare che premia l’ottimo lavoro fatto finora. Oggi le cure hanno un aspetto difensivo. Ma è la prevenzione il primo argine verso il coronavirus. Il dottor Tacconi ha ribadito perché devono essere rispettate le regole. Prima si guarisce e prima si torna alla normalità. “Non mi sento un eroe, abbiamo sempre fatto questo,  e lo facciamo con il cuore. Ringrazio chi ci ha sostenuto e chi ci sostiene”.
I controlli sono stati 85 le persone controllate, due sanzioni, ma la cosa più grave è stata la violazione di una quarantena. “Non si può uscire, chi ha fatto questo, ha violato anche un codice morale”.

Alle 15 sono arrivate 160 richieste per bonus alimentare.

Bella l’iniziativa promossa da Rondine Città della Pace, che ha aperto una sottoscrizione mondiale per Arezzo. Domani ci sarà un faccia a faccia con il Dg D’Urso per la questione di Rigutino.

 

 

Condividi l’articolo