Antonio Moretti resta ai domiciliari Gip respinge richiesta

Antonio Moretti resta ai domiciliari, il gip del Tribunale di Arezzo Piergiorgio Ponticelli rigetta la richiesta di revoca. L’imprenditore del vino e dell’abbogiliamento non tornerà in libertà come è invece accaduto al figlio Andrea (che ha l’obbligo di dimora) e al braccio destro Maurizio Innocenti. Antonio Moretti resterà agli arresti domiciliari. Il gip ha respinto oggi la richiesta avanzata dai legali Mauro Messeri e Stefano Campanella. Il dispositivo è articolato e dalle parole scritte emerge che per il gip  non sarebbero venute meno le esigenze di misura cautelare. Una decisione che ha sorpreso i legali visto che anche il pm Marco Dioni aveva espresso parere positivo dopo un interrogatorio durato otto ore. La misura cautelare per Moretti scadrà il prossimo maggio, ma nel frattempo i legali hanno già annunciato che faranno ricorso in ogni sede. Antonio Moretti è ai domiciliari dal 23 novembre quando fu arrestato nell’ambito dell’inchiesta sull’autoriclaggio firmata dalla Guardia di Finanza di Arezzo.

Condividi l’articolo

Vedi anche: