Investi mamma e figlia uccidendole pena dimezzata

Investi mamma e figlia uccidendola, pena ridotta di 4 anni in Appello. Davanti ai giudici fiorentini è comparso Alexe Danute, romeno di 40 anni residente ad Arezzo che il 31 gennaio 2016 uccise mentre era alla guida della sua minicar Barbara Marzena Stiepen 50 anni e la figlia Letizia di 10 anni che stavano camminando sul marciapiede di ritorno a casa a San Leo frazione alle porte di Arezzo. Subito dopo l’incidente l’uomo era stato rintracciato dalla Polizia Municipale di Arezzo e trovato con un tasso alcolemico ben al di sopra del consentito, per lui era scattato l’arresto. In primo grado Alexe Danut era stato condannato per duplice omicidio colposo aggravato a nove anni e due mesi di reclusione. In appello ha ottenuto la riduzione di quattro anni per un totale di pena di 5 anni e 2 mesi.

Condividi l’articolo

Vedi anche: