Ghinelli commenta decesso alla Cadorna

Non sono ancora note le cause della morte, nonostante un estremo tentativo di rianimazione effettuato dagli agenti della polizia locale, dell’uomo il cui corpo è stato rinvenuto questa mattina presso l’ex caserma Cadorna, mentre ne sono state accertate le generalità. Si tratta di una persona residente nella provincia di Perugia, non in carico ai servizi sociali del comune di Arezzo. Da una prima ricostruzione sembra che l’uomo avesse avuto qualche sporadico e intermittente contatto con alcune associazioni di volontariato del territorio aretino ma mai sia stato frequentatore del dormitorio messo a disposizione dell’amministrazione comunale e gestito da Caritas. “E’ un episodio triste e doloroso che fa riflettere su quanto sia difficile dare risposte adeguate e coerenti al disagio”, commenta il sindaco Alessandro Ghinelli. “Spiace in maniera particolare che il luogo di questa vicenda siano le pertinenze di una scuola e che alcuni ragazzi abbiano assistito a questo evento tragico, ed é anche per questo motivo che ho dato mandato alla polizia locale affinché la pattuglia antidegrado che ogni mattina perlustra la città inizi il proprio percorso da piazza Fanfani già da domani. Altre determinazioni legate ad una intensificazione del presidio del territorio verranno condivise con la prefettura e la questura al fine di rispondere insieme in maniera adeguata”, conclude il sindaco.

Condividi l’articolo

Vedi anche: