“Dopo questa vita c’è quella eterna” Francesco Boccia saluta la sorella morta a Genova

Stella si è addormentata ma dopo questa vita c’è quella eterna. Pregate per mia madre. Pregate per me”. Lo ha detto Francesco Boccia, fratello di Stella, la 24enne morta nel crollo del ponte di Genova insieme al fidanzato Carlos. I funerali si sono svolti presso la chiesa evangelica di Foiano della Chiana (Arezzo) nel pomeriggio di oggi in forma strettamente privata. “La nostra scelta di celebrare il funerali in forma privata non è polemica come hanno scritto alcuni organi di stampa nazionali – ha spiegato Francesco – ma solo per tenere il nostro dolore privato e perchè noi abbiamo un altro culto”. Toccante la lettera letta in chiesa dai cugini. “Il crollo del ponte non ti ha tolto il sorriso, eri e sarai sempre bella”. “Eri un sorriso vivente” hanno aggiunto le amiche. Un lungo applauso e tanti palloncini bianchi hanno accompagnato la bara, anch’essa di colore bianco. La salma di Stella è stata poi tumulata nel cimitero di Badia al Pino nel comune di Civitella della Chiana. Saranno invece celebrati domani alle 16 presso la chiesa di Capolona i funerali di Carlo Jesus Truijillo, il 27enne fidanzato di Stella Boccia. La salma, arrivata in serata ad Arezzo ed è stata portata alla Cappella Boschi nel distretto socio sanitario di Subbiano da dove domani muoveranno le esequie per la chiesa della vicina Capolona.

Condividi l’articolo

Vedi anche: