“Fogli, forme, parole” termina con un’asta di beneficenza

La mostra “Fogli, forme, parole” volge alla conclusione nel segno della beneficenza. L’esposizione, nata dalla collaborazione tra gli artisti aretini Alessandro Marrone e Ivan Cipriani Buffoni, terminerà sabato 12 dicembre con un’asta silenziosa in cui le varie opere saranno battute con l’obiettivo di raccogliere fondi da devolvere in sostegno all’attività di prevenzione oncologica della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori. L’iniziativa, in programma alle 18.00 presso l’Ac Hotel in via Einstein, si svilupperà attraverso un vero e proprio evento artistico che unirà scultura, pittura, poesia e musica. Lo scultore Marrone realizzerà in diretta alcune opere su tela su cui Cipriani scriverà le proprie poesie che, nel frattempo, saranno lette dalla scrittrice Patrizia Fazzi, il tutto accompagnato dal sottofondo musicale di un’arpa e di un violino. In questa suggestiva ambientazione, i presenti potranno aggiudicarsi tutti quei quadri e quelle sculture che nell’ultimo mese sono stati esposti in “Fogli, forme, parole” diventando i protagonisti dell’asta silenziosa, cioè di un’asta senza battitore ma in cui le offerte vengono scritte su fogli di carta. «In questa mostra – spiegano Marrone e Cipriani Buffoni, – abbiamo proposto un nuovo concetto di arte che integra scultura, pittura e poesia. “Fogli, forme, parole” propone un percorso tra tante opere che raccontano le varie fasi del gioco della vita creando un inedito tutt’uno tra i testi delle poesie, i colori dei quadri e la tridimensionalità delle sculture: invitiamo tutti all’asta conclusiva che, con il sottofondo del reading e della musica, permetterà di vivere tante emozioni legate al mondo dell’arte».

Condividi l’articolo