Un libro su Alberto Cavaliere che musico’ la Giostra

La bibliografia della Giostra del Saracino si arricchisce di un volume. “Alberto, il Cavaliere che rimò la Giostra” è il libro scritto da Alessandro Bindi e Alessandro Boncompagni, appassionati della storia della città e della rievocazione aretina, con il quale gli autori intendono restituire un volume storico, ‘Città di Arezzo. La Giostra del Saracino’ edito nel 1936 da Alberto Cavaliere (Cittanova Reggio Calabria, 19 ottobre 1897 – Milano, 7 novembre 1967), e illustrato da Ugo De Vargas Macciucca. Un raro volume, ricercato dai collezionisti e che adesso è fruibile alla città grazie alla ricerca portata a termine da Alessandro Bindi e Alessandro Boncompagni che hanno tracciato la vita di Alberto Cavaliere ripercorrendo le tappe della sua esistenza e i successi letterari, ed umani, per poi commentare il poemetto in ottava rima dedicato alla Giostra del Saracino in modo da renderlo di facile comprensione ai lettori che avranno il piacere di sfogliare le pagine.“Il volume – spiegano gli autori – di 90 pagine svela un personaggio di fama nazionale, qual è Alberto Cavaliere. Uno scrittore, poeta e politico italiano che ha rimato la Giostra del Saracino e che con il suo affascinante e curioso poemetto eroicomico ha lasciato una importante traccia in città”. “Il volume scritto da Alberto Cavaliere – aggiungono Bindi e Boncompagni – a distanza di 80 anni rappresenta una interessante opera di gran valore culturale ricercatissimo da chi ama la Giostra del Saracino e la storia della città. Intendiamo riscoprire antiche pagine per promuovere un dibattito intellettuale intorno alla storica manifestazione. Crediamo che sia importante trasmettere alle future generazioni documenti che possano contribuire a valorizzare la manifestazione senza che finiscano per essere dispersi”. E la “scoperta” di Alberto Cavaliere ha suscitato interesse anche a livello nazionale proprio per la fama dello scrittore-poeta che è stato deputato della Repubblica. Il libro sarà infatti presentato a Roma il 5 giugno alle ore 11 nella sala della Lupa della Camera dei Deputati in piazza Montecitorio. “Per noi – commentano gli autori – è un motivo di orgoglio e soddisfazione poter presentare il libro alla Camera dei Deputati. Un modo per valorizzare la Giostra del Saracino al di fuori delle mura cittadine”.

Condividi l’articolo