Ghanese in stato di fermo per violenza sessuale, udienza domattina alle 10

Si terrà domani alle 10, presso il carcere di Arezzo, l’udienza di convalida per il richiedente asilo di nazionalità ghanese di 35 anni, sottoposto a fermo da parte dei carabinieri, in collaborazione con la squadra mobile, per i reati di violenza sessuale e lesioni. L’udienza, prevista in un primo tempo per la tarda mattina di oggi, è slittata a domattina e si terrà presso il carcere dove il giovane si trova da sabato pomeriggio. Il 35enne, assistito dall’avvocato Giuseppe Renzetti, è accusato di essere l’autore di un’aggressione a una sedicenne e a un coetaneo della ragazza al parco del Prato, nel centro di Arezzo. L’immigrato, secondo quanto riferito dai carabinieri, avrebbe, prima sotto la minaccia di un coltello e poi a calci e pugni, costretto la sedicenne a denudarsi tentando poi un approccio sessuale. Il 35enne, che è ospite di una struttura della Caritas è sospettato di essere l’autore di altre due aggressioni analoghe, sempre a coppie di ragazzini. L’inchiesta è condotta dal sostituto procuratore Angela Masiello.

Condividi l’articolo