Rubato defibrillatore alla Stazione di Arezzo

Ora rubano anche i defibrillatori. E’ successo alla stazione di Arezzo. A dare l’allarme l’edicolante. Forse subito nessuno si era accorto dell’ultima bravata di una mano ignota che disprezza la vita umana sotto tutti i profili. Il defibrillatore era frutto di una raccolta collettiva che aveva visto per soggetti attivi i tassisti, gli operatori con gli esercenti della stazione. Venne fatta una cerimonia per salutare un evento che dotava una importante struttura pubblica di un servizio utilissimo. E’ evidente il gesto di disprezzo che è stato fatto. Il ladro ha agito indisturbato di notte. Forse l’ausilio delle telecamere potrà essere utile per la sua individuazione. Resta il gesto tremendamente brutto, incivile e maleducato. 

Condividi l’articolo

Vedi anche: