Manifestazione davanti alla sede storica di Banca Etruria

Presidio questa mattina davanti alla sede storica di Banca Etruria nel centro di Arezzo da parte di un gruppo di ex obbligazionisti che, con il decreto “Salva Banche” hanno perduto i loro risparmi. L’iniziativa è stata presa in concomitanza con il “Mutui day” organizzato da Nuova Banca Etruria per spiegare ai clienti la tipologia dei prodotti dell’istituto. “Non siamo contro la rinascita della banca e iniziative come questa – ha detto  Marco Gagliardi uno dei referenti dei risparmiatori aretini – ma ci pare prematura con i temp, da qui anche lo slogan che abbiamo coniato ‘mutui day con i soldi miei’. Prima recuperiamo i nostri soldi poi lavoriamo tutti insieme per far rinascere la banca che per noi aretini rappresenta il punto di riferimento economico. Io ho perduto novantamila euro compresi i Tfr dei miei dipendenti e sono davvero disperato”. All’esterno dell’edificio che ospita la banca erano stati affissi cartelli che sono stati fatti togliere dal personale di sorveglianza della banca. La manifestazione è stata tuttavia totalmente pacifica.

Condividi l’articolo