Capodanno e le feste, incontro in Prefettura

Il Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica presieduto dal Prefetto, Clara Vaccaro, nella mattinata odierna si è dedicato all’esame delle misure di ordine e sicurezza pubblica da attuare in occasione delle prossime festività natalizie ed in particolare delle manifestazioni di piazza durante le quali si terranno concerti ed altri eventi per la ricorrenza di fine anno.Presenti i vertici provinciali delle Forze dell’Ordine, rappresentanti dei Vigili del Fuoco e della specialità della Polizia Stradale, della Polizia di Stato, del servizio 118 della Area Vasta Usl Toscana sud est, nonché Sindaci ed Amministratori dei Comuni di Arezzo, Bibbiena, Sansepolcro, Cortona, Foiano della Chiana, Montevarchi, San Giovanni Valdarno, Terranuova Braccialini.In occasione della riunione sono state esaminate le misure di security e di safety, predisposte dagli organizzatori degli eventi, nonché le pianificazioni di assistenza sanitaria elaborati per tali circostanze. Particolare attenzione è stata dedicata all’individuazione delle vie di afflusso e deflusso del pubblico nonché alla definizione di quelle di esodo da utilizzare in caso di emergenza. Tra le misure di protezione passiva sono state impartite specifiche disposizioni per la predisposizione di barriere fisse a protezione dei luoghi degli eventi. Le Amministrazioni Comunali avranno cura di adottare provvedimenti che vietano l’introduzione, nelle piazze destinate allo svolgimento degli spettacoli, di bottiglie ed oggetti di vetro nonché l’uso di artifizi pirotecnici nelle stesse zone ed in prossimità di altri luoghi sensibili quali case di cura e ospedali.Il Prefetto ha rivolto la raccomandazione che le pubbliche manifestazioni si svolgano in una cornice di massima sicurezza attraverso l’attuazione di tutti i dispositivi occorrenti a salvaguardia dell’incolumità delle persone.Tenuto conto dell’intensificazione dei flussi veicolari e dello spostamento delle persone verso luoghi di intrattenimento, è stato disposto il rafforzamento dei servizi di ordine e sicurezza pubblica a carattere preventivo nonché dei controlli sulle arterie stradali per prevenire e reprimere le condotte di guida maggiormente pericolose tra cui la conduzione di veicoli sotto l’effetto di stupefacenti e di bevande alcoliche.In tale contesto, è stato chiesto ai Comuni uno sforzo nell’azione di intensificazione dei controlli straordinari del territorio e nei servizi di viabilità con particolare riguardo agli interventi in caso di incidenti stradali all’interno dei rispettivi ambiti.Il Prefetto, a conclusione dell’incontro ha espresso il proprio ringraziamento alle Forze di Polizia per il grandissimo impegno profuso nell’attività di controllo del territorio e per gli eccellenti risultati conseguiti nel corso dell’anno.Al contempo, ha manifestato la propria gratitudine ai Sindaci della Provincia per la collaborazione dimostrata anche in merito all’intensificazione delle misure di sicurezza in occasione delle manifestazioni pubbliche.Ma soprattutto, il Prefetto si è detta certa che il maggior contributo allo svolgimento di tutte le iniziative in una cornice di serenità verrà soprattutto dalla comprensione e dalla collaborazione dei cittadini.

Condividi l’articolo

Vedi anche: