Piante da frutto, un bando a sostegno

Un bando per sostenere la produzione e la diffusione di cultivar locali da frutto. Riguarda il territorio del Parco nazionale delle foreste casentinesi. La misura, che prevede il conferimento a titolo gratuito, è vincolata alla messa a dimora all’interno dei confini dell’area protetta (province di Arezzo, Firenze e Forlì-Cesena). Sono disponibili piante di melo (57 cultivar), pero (36 cultivar), ciliegio (14 cultivar), pesco (3 cultivar), susino (6 cultivar), cotogno, nespolo comune, mandorlo, nocciolo e noce nazionale.

I titolari delle aziende interessate possono far pervenire la richiesta all’Unione dei comuni montani del Casentino. La concessione delle piante sarà effettuata dando priorità alle aziende iscritte all’elenco regionale degli operatori biologici.

Condividi l’articolo