Morì schiacciato, otto persone condannate

Operaio morì schiacciato da un pilone, otto persone condannate per omicidio colposo dal Tribunale di Arezzo. Il fatto risale al 30 luglio 2009. Vincenzo Spiniello, operaio 59enne originario di Caserta, morì schiacciato da un pilone della nuova struttura fieristica in costruzione mentre consumava il pranzo nella paura. Il cedimento strutturale provocò lo schiacciamento dell’operaio senza dargli via di scampo. Tra le otto persone condannate a un anno e quattro mesi ci sono l’ingegnere che dirigeva i lavori e il coordinatore per la sicurezza del cantiere. La sentenza è stata pronunciata dal giudice Fabio Lombardo. Le motivazioni saranno depositate entro 90 giorni, mentre i legali già annunciano il ricorso in Appello.

Condividi l’articolo

Vedi anche: