Carabinieri, tutte le operazioni

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Arezzo hanno tratto in arresto un 30enne di Arezzo per atti persecutori, danneggiamento ed evasione.

Il 20 giugno scorso l’uomo, che si trova in stato di detenzione domiciliare, veniva sorpreso dai militari dell’Arma fuori dal proprio domicilio, mentre danneggiava con un punteruolo l’autovettura di un 28enne, anch’egli di Arezzo.

Dagli accertamenti esperiti, si appurava che i danneggiamenti contro l’autovettura del 28enne erano stati più volte reiterati dal febbraio scorso.

L’arrestato è stato tradotto dai Carabinieri presso la Casa Circondariale di Arezzo.

 

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Arezzo hanno tratto in arresto un 42enne algerino, senza fissa dimora, per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti.

Nel pomeriggio del 23 giugno scorso, nell’ambito di specifici servizi preventivi finalizzati al contrasto della diffusione della droga, i militari dell’Arma notavano l’extracomunitario che, con fare sospetto, si aggirava nei pressi del parco del “Pionta”.

Sottoposto a perquisizione personale, l’uomo veniva trovato in possesso di 40 grammi di hashisc, già suddivisi in 10 dosi.

Il 42enne veniva tradotto dai Carabinieri presso la Casa Circondariale di Arezzo.

 

I Carabinieri della Stazione di Bibbiena hanno tratto in arresto un 46enne del Casentino, nei cui confronti l’Ufficio di Sorveglianza di Firenze aveva emesso un ordine di sottoposizione alla detenzione domiciliare, dovendo lo stesso scontare 8 mesi per evasione.

 

I Carabinieri della Stazione di Bibbiena hanno tratto in arresto un 43enne del Casentino, nei cui confronti l’Ufficio di Sorveglianza di Firenze aveva emesso un ordine di sottoposizione alla detenzione domiciliare, essendo stato condannato a 2 mesi per guida sotto l’influenza dell’alcol.

 

I Carabinieri della Stazione di Camucia hanno denunciato in stato di libertà un 40enne, originario di Milano, ma residente in provincia di Asti e una 26enne di Milano, per truffa in concorso.

A conclusione delle indagini, i militari dell’Arma accertavano che i due avevano pubblicato su un sito online l’annuncio della vendita di un cane di razza, riuscendo a farsi versare su una carta postpay la somma di 230 euro, da un 43enne della Valdichiana, facendo poi perdere le proprie tracce.

 

I Carabinieri della Stazione di Castiglion Fiorentino hanno denunciato in stato di libertà un 22enne della Valdichiana, per accensioni ed esplosioni pericolose.

A conclusione degli accertamenti i militari dell’Arma identificavano il giovane, quale responsabile del lancio di un petardo, in occasione del Palio dei Rioni del 21 giugno scorso, petardo che esplodeva vicino ad altre persone, che non riportavano lesioni.

Condividi l’articolo

Vedi anche: