Vigili del Fuoco, Francesca ed Allyson due angeli tra le macerie a Genova

Sono “gli angeli di Genova”, coloro che in queste ore scavano e che hanno soccorso le vittime del crollo del ponte Morandi. Tra di loro anche: Francesca, vigile del fuoco del nucleo cinofilo di Arezzo e la sua fedele compagna Allyson. Sono partite ieri sera dalla caserma dei vigili del fuoco di Arezzo. Hanno portato soccorso ad Amatrice, sono intervenute in numerose ricerche di persona in Toscana. Da ieri sera alle 23 sono operative in una delle quattro zone nelle quali è stata divisa l’area del drammatico crollo. “In tutto – spiega Francesca Pagliai – siamo 32 unità cinofile provenienti da tutta Italia. Allyson, una labrador chocolate, è addestrata per cercare tra le macerie e in superficie. Come gli altri cani delle varie unità è in grado di distinguere l’odore dei soccorritori che sono superficie da quello di feriti sotto alle macerie. Gli odori dei carburanti che possono trovarsi nella zona (trenta veicoli sarebbero rimasti schiacciati tra le macerie ndr) non la distolgono dal suo compito, va a cercare solo le persone”. Ogni unità cinofila lavorerà con turni di due ore. Francesca e Allyson hanno iniziato nella notte appena trascorsa, in uno spicchio delimitato e illuminato a giorno con speciali faretti. La speranza è quella di trovare dei superstiti: una drammatica lotta contro il tempo. Perché ogni minuto è prezioso. Non solo, spetta a loro individuare e aiutare così a riportare alla luce i corpi di chi non ce l’ha fatta. L’unità cinofila però non è l’unica partita da Arezzo: ieri alla volta di Genova si è alzato in volo anche l’elicottero Drago, con l’equipaggio composto da 5 vigili del fuoco.

Condividi l’articolo