Venerdì santo. Arezzo rivive la passione di Cristo: figuranti pronti per le Vie Crucis

MELETO: Alle ore 21.15, nelle vie e nella piazza principale di Meleto torna per il secondo anno la rappresentazione sacra in costume che ripercorre i giorni della Passione, Morte e Resurrezione di Gesù. Non sarà una tradizionale Via Crucis, ma un singolare viaggio sulla via della croce raccontato da chi c’era e da un uomo d’oggi che ne vuole cogliere messaggi validi anche per il nostro tempo. “Uomini e donne sulla strada della Croce” è il titolo della rappresentazione alla quale, da diverso tempo, si stanno preparando gli abitanti di Meleto con la comunità parrocchiale di Santa Cristina guidata dal parroco don Foresto Bagiardi. 

MONTE SAN SAVINO: A Monte San Savino si rinnova l’appuntamento con le processioni. Il venerdì Santo tradizionale appuntamento con la processione più suggestiva, dove tutti i figuranti delle compagnie sfilano a passo lento e a volto coperto portando lampioni, croci e statue rappresentanti la passione di Cristo. La Compagnia dell’Opa porta a mano il “Cristo Morto” accompagnato dal fuoco suggestivo delle particolari grandi torce della Compagnia della Misercordia la quale ha anche il compito di trasportare l’enorme crocifisso ligneo. Alle donne, invece, spetta il compito di portare la statua della Madonna Addolorata. In notturna si snodano in processione per le vie del paese le otto compagnie vestite con le cappe di rappresentanza. RIGUTINO:Il Comitato Via Crucis di Rigutino nella splendida cornice della Pieve di Rigutino e nel suggestivo scenario naturale tra cipressi e ulivi presenta la Passione di Cristo e Via Crucis. Appuntamento alle ore 21,00. Con oltre 60 figuranti verrà rappresentata la  Passione di Cristo e Via Crucis. E’ previsto il servizio navetta dal parcheggio della chiesa di Rigutino alla Pieve di Rigutino (Sassaia). SANTA FIRMINA: Santa Firmina torna protagonista dell’evento religioso che ripercorre la passione e morte di Gesù. La manifestazione si svolgerà il venerdì Santo a partire dalle ore 21.30. Ogni anno sono migliaia i fedeli che affollano la piccola frazione alle porte di Arezzo per partecipare in prima persona alla rievocazione religiosa. In totale sono circa duecento i figuranti che parteciperanno alla manifestazione affollando le strade del paese.SAN ZENO :La rappresentazione avviene il venerdì Santo alle 21 circa. La prima parte della rappresentazione viene fatta nel piazzale antistante la chiesa dove si celebra tutto il processo a Gesù Cristo con battute molto coinvolgenti. Alla fine del processo Gesù carica la croce e tutti  seguono lui e gli altri attori verso la collina; lungo il percorso, si sente una voce, mediante altoparlanti, che parla della passione con riferimenti al presente. La processione si snoda lungo questa strada con candele accese, nel percorso si trovano quadri di Gesù che cade con la croce recitati da attori veri e Giuda impiccato; qualche anno fa l’attore ha rischiato di morire veramente.SUBBIANO: Torna anche quest’anno ad essere rappresentata a Subbiano la Passione del Cristo del Venerdì Santo .Fortemente voluta da Don Alessandro Conti , parroco di Subbiano, con la regia di Virgilio Badii e la collaborazione di Federico azzoni, grazie alla produzione del Circolo Culturale 102 – Subbiano TV, il Gruppo Via Crucis Subbiano metterà in scena la Passione e Morte di Gesù Cristo, animando nel contempo, la tradizionale Via Crucis per le Vie del paese.

 

 

Condividi l’articolo