Serata con Simone Cristicchi a Pieve per parlare del dramma delle Foibe

Teatro gremito a Pieve Santo Stefano per la serata con il cantautore Simone Cristicchi. L’evento inserito tra le collaterali del Premio Pieve, ha incentrato la sua riflessioen sul dramma delle foibe, una pagina di storia italiana, per troppo tempo messa in disparte per vari motivi. Nella serata presentato anche il libro sui deportati nell’Isola Calva, dove Tito spediva avversari politici e dissidenti. Cristicchi, che nel 2007 vinse il festival di Sanremo, ha portato in giro per l’Italia uno spettacolo dal titolo “Magazzino 18”, che prendeva spunto dal luogo dove venivano requisiti i beni degli italiani cacciati dalle loro terre in Istria nel corso del secondo conflitto mondiale. Furono 350mila  le persone che scapparomo da quelle terre per evitare il peggio.Tanti finirono nelle foibe e di loro non se ne seppe nulla fino alla fine degli anni ’90, quando venne istituita la giornata del ricordo. Nellafoto oltre a Camillo Brezzi, direttore scientifico del Premio Diari, lo scrittore Marcello Veronesi e il cantautore Simone Cristicchi.

Condividi l’articolo