Abramovic, aggredita a Firenze, icona di Icastica

Tutti ad Arezzo si ricordano le celebri teste che Marina Abramovic fece arrivare per Icastica e che furono collocate a Casa Vasari. Nel mondo dell’arte Abramovic è un gigante. Per questo ha scioccato l’aggressione dell’artista colpita da un collega con una tela in testa a Firenze. Il fondatore di Icastica, Pasquale Macrì, ha commentato amaro: “l’arte non è scontro ma civilizzazione”

Condividi l’articolo

Vedi anche: