Basket integrato, alla Sba la disabilità incontra la pallacanestro

La pallacanestro torna ad essere un’occasione di incontro tra gli atleti con disabilità e gli atleti della Scuola Basket Arezzo. La società aretina ha rinnovato il proprio impegno sociale e ha proposto per la settima stagione consecutiva il progetto di basket integrato che, svolto in collaborazione con Caritas diocesana e con La Casa di Elena, ha l’obiettivo di far vivere le emozioni e i valori dello sport a chi ha disabilità fisiche, intellettive e relazionali. L’iniziativa, completamente gratuita grazie al sostegno dello sponsor Bm Centro Tecnico, ha aggregato tredici ragazzi e ragazze di diverse età per introdurli alla pallacanestro e fornirgli le basi motorie e tecniche per allenarsi, per giocare e per divertirsi al palasport Estra “Mario d’Agata”, facendo affidamento sull’esperienza dei tecnici della Sba e sull’incontro con i suoi cestisti.

Condividi l’articolo