Il massaggiatore automatico rivoluziona i soccorsi

La prima fase di soccorso per chi è colpito da arresto cardiaco è un massaggio di qualità al cuore. Ecco che la Asl ha acqustato il massaggiatore automatico che agisce nei primissimi minuti facendo un massaggio idoneo, come un braccio che non si stanca e che permette l’affluso di ossigeno al cervello. Uno strumento utilissimo, di ausilio al defibrillatore, e che ha salvato due aretini.

Condividi l’articolo