Quei morti offesi

Bruciano ancora ad Arezzo le parole della giovane di Macerata che in una frase ha mostrato disprezzo per i caduti della Prima Guerra Mondiale. Una frase che parla di una via, di un monumento, una frase che le costerà cara.

Condividi l’articolo