Acqua in classe, blocco studentesco protesta

“Perdite d’acqua e muri scadenti, basta scuole fatiscenti”, questo il testo dello striscione affisso nella notte dai militanti aretini del Blocco studentesco davanti alla sede dell’istituto scolastico Fossombroni. Da più di due mesi infatti uno scarico rotto ha provocato infiltrazioni sui muri di una classe dell’istituto.

«Col nostro striscione vogliamo esprimere la nostra vicinanza agli studenti del Fossombroni – dichiara Andrea Perugini, responsabile aretino del Blocco studentesco. Intendiamo accendere i riflettori su una problematica, quella delle carenze infrastrutturali delle scuole aretine, che ci sta da sempre molto a cuore, e che riteniamo la Provincia stia sottovalutando».

Condividi l’articolo