Bimbo dimenticato nello scuolabus resta ore nel deposito

Bimbo dimenticato nello scuolabus rimane solo e con le cinture all’interno del mezzo posteggiato dentro il deposito fino alle 15. L’episodio ha visto protagonista un bimbo della scuola materna Rosai Caiani di San Giovanni Valdarno.  Il bimbo è stato poi liberato e visitato, le sue condizioni sono apparse buone anche se era impaurito. Secondo quanto emerge il piccolo è stato preso dall’autobus di Autolinee Toscane che cura le linee per l’infanzia con tanto di personale di una cooperativa, la Marameo, specializzato nella sorveglianza e la cura dei bimbi. A bordo c’erano l’autista e un’operatrice. A scuola tuttavia non è mai arrivato. L’allarme è scattato quando la mamma è andata a scuola per riprenderlo e non lo ha trovato. Una rapida ricerca con l’ausilio dei carabinieri ed è emerso che il piccino era rimasto nello scuolabus per ore agganciato con le cinture di sicurezza. Sull’eposidio stanno indagando i carabinieri. Il sindaco di San Giovanni Valdarno Maurizio Viligiardi si è detto profondamente sconvolto da quanto accaduto promettendo di fare rapidamente chiarezza per accertare le eventuali responsabilità. Il comune, ha precisato il sindaco, è parte lesa e farà di tutto per chiarire i contorni della vicenda. Intanto l’amministratore delegato di Autolinee Toscane ha precisato al sindaco che ha aperto un’inchiesta interna per capire e accertare responsabilità. 

Condividi l’articolo

Vedi anche: